L'alimentazione durante le terapie per il tumore


Per i soggetti malati di tumore e che seguono terapie è molto importante evitare dimagrimento e malnutrizione affinchè  possano essere  nelle condizioni di poter effettuare le cure.
Mangiare migliora l'umore e la qualità della vita.
Ma come contrastare  le difficoltà ad alimentarsi quando è presente  nausea ed inappetenza ?
Ogni malato è un caso specifico ed il miglior intervento è sempre quello personalizzato
in base al quadro clinico, allo stato nutrizionale e alle possibilità di alimentarsi del soggetto.
I malati dovrebbero avere la possibilità di consultare, nel percorso di cura, un esperto
(Medico Specialista in Scienza dell' Alimentazione - Dietista )
Il fare da soli, utilizzando integratori multivitaminici può essere nocivo perchè questi ultimi possono essere addirittura dannosi e favorire lo sviluppo della malattia tumorale.
Cosa  fare? Per prima cosa il malato non dovrebbe dimagrire e se è molto dimagrito dovrebbe recuperare il peso più salutare .
Cosa serve? Introdurre molte calorie e tutti i nutrienti ricorrendo anche a cibi grassi e gustosi. Potrebbe consumare burro e aggiungere maionese alla carne.
Quando si verifica la perdita del gusto a causa della chemioterapia possono essere utilizzati spuntini a base di patatine, pizzette, grissini, bruschette, pasticcini, budini, frullati di frutta e yogurt. I pasti dovrebbero essere molto frazionati e poco vuluminosi. Andrebbero consumati in ogni momento di fame.
La carne, se non gradita, deve essere consumata fredda e insaporita con un pò di maionese. Per ridurre la nausea può essere utile non sostare a lungo in cucina vicino
agli odori di cibo.
Per aumentare le calorie dei cibi può essere spalmato il burro sopra il pane tostato oppure aggiunta la panna nello yogurt. 
Nell'alimentazione quotidiana non dovrebbero mancare i carboidrati ( pane, pasta, riso,
crakers, grissini ..), le proteine ( in particolare: latte, formaggio, yogurt , creme di legumi), minerali e vitamine antiossidanti  ( verdura e frutta ) e grassi (condimenti quali olio extra vergine di oliva  e burro).
La frutta potrebbe essere consumata anche sotto forma di frullati o centrifugati da bere 
durante la giornata. Meglio la frutta e la verdura di stagione e di più colori.
Dovrebbe essere evitato il consumo di alcolici, pepe, cibi ricchi di sale, spezie molto piccanti.
Lo zucchero raffinato dovrebbe essere sostituito con il miele o la melassa.
L'acqua dovrebbe essere consumata in abbondanza insieme a due tazze al giorno di the 
verde (preferire in foglie).

La dietista  - dott.ssa Carla Gagliardini (Centro Dietetico Umbro

 
 
 








Back
Centro Dietetico Umbro - Via M. Magnini, 18 - Perugia ::: tel. 075-5010613 fax. 075-9660680 e-mail: centrodieteticoumbro@outlook.it ::: P.I. 00577520547
Powered by TeamDev on JoshuaCMS