L'alimentazione dopo i 50 anni ? come prolungare la giovinezza ?


Le ricerche scientifiche più recenti ci dicono che mangiare poco e correttamente ritarda i processi di invecchiamento. Cosa avviene nel nostro corpo con l'avanzare degli anni ? Il fabbisogno calorico si riduce. Dopo i 40 anni diminuisce del 15 % ogni 10 anni. La massa magra si riduce e di conseguenza si riduce il tono e la forza muscolare. L'acqua corporea si riduce fino ad essere, dopo i 65 anni, il 30 % meno di quella del neonato. La massa ossea perde il calcio e se l'individuo è sedentario il calcio introdotto non viene ben assorbito e fissato nelle strutture ossee. Il corpo non riesce a fronteggiare gli stress ( prolungato sforzo fisico, abuso di cibo, poca acqua , poche ore di sonno) Le persone che vivono in ambienti chiusi e non si espongono al sole vanno incontro ad una marcata carenza di vit D. Contemporaneamente con l'età si aggiungono: riduzione dell'efficienza della masticazione. della motilità gastrica, dei succhi gastrici, della flora batterica. Con l'età si riduce molto la percezione della sete e dei sapori. A quanto detto si può aggiungere disregolazione dell'appetito o inappetenza o mancato assorbimento per patologie o per terapie. Per la migliore alimentazione gli aspetti da controllare sono: adeguato apporto di proteine (ad alto valore biologico) , calcio, ferro, vitamine , minerali e fibra; Adeguata quota calorica ( le calorie non devono essere troppe ma nemmeno troppo poche per non andare incontro alla perdita di massa magra ); adeguato apporto di vitamine per tutte le funzioni biologiche e per l'effetto antiossidante ; adeguata integrazione se necessario (su prescrizione !)....evitare il "fai da te" Le regole alimentari , per i soggetti sani, sono quelle previste dalle Linee Guida per La Sana Alimentazione Italiana ) In sintesi: Bere acqua (un litro e mezzo o due al giorno) Consumare carboidrati complessi (pasta, riso, farro , mais, cereali a chicchi interi integrali e pane integrale) Le proteine da preferire devono essere ad alto valore biologico (carne bianca, pesce, formaggi, uova) e vegetali (legumi). Queste devono variare nell'arco della settimana. Per il calcio devono essere consumati ogni giorno yogurt, latte, tocchettini di parmigiano ( o latte di soia , tofu ..) e qualche bicchiere di acqua ricca di calcio. Per le vitamine ed i minerali almeno cinque porzioni al giorno tra frutta e verdura preferendo quelle di stagione e variando i colori. Aumentare il consumo di aromi e ridurre il sale. Condire gli alimenti con olio extra verg. di oliva. Ridurre molto gli zuccheri semplici. Ridurre molto gli alcolici o evitare in presenza di patologie. La miglior dieta in ogni caso è quella personalizzata che tiene conto dello stato di salute , dei fabbisogni calorici e nutritivi, delle abitudini,delle preferenze alimentari e per ultimo delle esigenze pratiche ed economiche. Un corretto stile di vita (sana alimentazione, adeguata att. fisica) unito ad un regolare riposo notturno, insieme alla possibilità di sentirsi realizzati e amati, sono gli ingredienti per mantenerci e mantenere in buona salute chi amiamo. Dietista Dott.ssa Carla Gagliardini Centro Dietetico Umbro







Back
Centro Dietetico Umbro - Via M. Magnini, 18 - Perugia ::: tel. 075-5010613 fax. 075-9660680 e-mail: centrodieteticoumbro@outlook.it ::: P.I. 00577520547
Powered by TeamDev on JoshuaCMS