Prevenire il rischio di soffocamento da cibo


 Nel 2017 il Ministero della salute ha emanato le linee di indirizzo per la prevenzione del rischio di soffocamento.
Il rischio di soffocamento è collegato alla dimensione dell'alimento, alla forma e alla consistenza. Gli alimenti che causano il 60-80% di soffocamento in età pediatrica sono: gli ossicini di pollo, le lische di pesce, le noccioline, i semi, le rondelline dei wurstel.
Gli alimenti pericolosi sono tutti quelli che condividono particolari caratteristiche di dimensioni, forma e consistenza. Per quanto riguarda la dimensione, sia gli alimenti piccoli (noccioline, semi) che quelli grandi ( pezzi grandi di verdura cruda o frutta) sono pericolosi, in quanto i primi rischiano di finire nelle vie respiratorie prima che il bambino riesca a morderli, mentre i secondi sono difficili da gestire durante la masticazione.  Le forme più pericolose sono la forma tonda ( ciliegie e chicchi di uva) e quella cilindrica (wustel e carote a rondelle), queste tipologie di alimenti, se aspirati, possono bloccarsi nell'ipofaringe ostruendo completamente il passaggio di aria. Le consistenze più pericolose sono quelle dure, quelle appiccicose (formaggio fuso/filante), quelle fibrose (sedano) e quelle comprimibili (wurstel).
Ci sono poi importanti norme comportamentali da rispettare:
- il bambino deve mangiare seduto a tavola, con la schiena dritta;
- creare un ambiente rilassato e tranquillo;
- incoraggiare il bambino a mangiare lentamente, fare bocconi piccoli e masticare bene prima di deglutire;
- dare al bambino alimenti appropriati al suo livello di sviluppo  

Info utili:
Linee di Indirizzo per la prevenzione del rischio di soffocamento
www.comesalvareunbambino.com
www.manovredisostruzionepediatriche.com







Back
Centro Dietetico Umbro - Via M. Magnini, 18 - Perugia ::: tel. 075-5010613 fax. 075-9660680 e-mail: centrodieteticoumbro@outlook.it ::: P.I. 00577520547
Powered by TeamDev on JoshuaCMS